CIO’ CHE FACCIAMO, LO RACCONTIAMO

Magazine

Cambiare, Coinvolgere e Comunicare

Quali saranno i tre “settori” pilastri della ripresa?

Meglio digitalizzare o lanciare nuovi prodotti?

Come coinvolgere maggiormente il cliente?

Quale strategia comunicativa funzionerà?

Quali sono le difficoltà attuali?  

Queste sono solamente cinque delle domande più diffuse che ogni imprenditore o manager di azienda si trova a dover rispondere quotidianamente in questo momento storico dettato da incertezza e continuo cambiamento. I dati dell’ultimo studio Ipsos “Covid-19 e imprese” hanno dato risposta a queste domande: per le imprese italiane si prospettano opportunità interessanti nel Digital Export. Eccoli riportati nel dettaglio di seguito.

Quali saranno i tre “settori” pilastri della ripresa?  

Lo studio condotto da Ipsos “Covid-19 e imprese” su 400 aziende italiane parla di cambiamento e ottimismo. Per il 61% degli intervistati è il momento del cambiamento e non della crisi. Il 56% è propenso a rivedere le proprie strategie di business. Il 70% è pronto ad investire nei nuovi trend: export, digital e sostenibilità.

Meglio digitalizzare o lanciare nuovi prodotti?  

Il Ministro degli Esteri, Luigi di Maio ha detto che il primo trimestre del 2021 «è stato molto dinamico. Il dato export segna un +4% rispetto al 2020 ma soprattutto, in valori assoluti, siamo a 118 miliardi di euro: un valore superiore rispetto al record del 2019»

Secondo la ricerca Ipsos, chi è votato all’internazionalizzazione ha più opportunità e la digitalizzazione è preferita al lancio di nuovi prodotti.

Come coinvolgere maggiormente il cliente?  

Il marketing ha sempre avuto un ruolo primario ma oggi anche di più. Soprattutto le imprese che decideranno di esportare dovranno, per tenere attivo il cliente (Dati Ipsos), portare la loro attenzione su targetizzazione personalizzata (43%), sviluppare strumenti di contatto con il cliente come il l’e-mail marketing automation (38%), avere un sistema avanzato di CRM per gestire il cliente in ogni fase (31%), fare molta attenzione ai servizi post vendita (28%) e alla qualità (26%).

Quale strategia comunicativa funzionerà?  

Come prima cosa, sarà importante averne una. 

La strategia comunicativa è fondamentale e dovrà incentrarsi principalmente sui valori e sull’impegno sociale del brand senza però dimenticare il prodotto. Un ruolo fondamentale sarà quello dei manager che, in questa fase dovranno guidare il cambiamento e affermare la visione aziendale.

Quali sono le difficoltà attuali?  

A nostro avviso ci sono 2 grandi difficoltà da tenere in considerazione:

– la prima è collegata ai noli marittimi dei container che sono più che quintuplicati da giugno 2019 a oggi, mentre, al contempo, la puntualità dell’arrivo delle navi nei porti è calata da una percentuale dell’80% a quella odierna del 35%;

– la seconda è la scarsità di esperienza e competenze sul Digital Export. Si sta aprendo un mercato dove molte società vorrebbero fare consulenze ai loro clienti sui temi dell’internazionalizzazione d’impresa; purtroppo, però, molte conoscono da troppo poco tempo questo settore, oppure non hanno mai fatto esperienze dirette.

Noi di Octagona siamo in grado di aprirti la strada giusta, cogliendo le opportunità del Digital Export e sostenendo così la crescita della tua impresa. Con sedi dirette in India, Vietnam, Brasile, USA e con partnership locali in tutto il resto del mondo, Octagona è infatti una delle aziende leader nell’International Advisory e tra le prime 5 in Italia: in quasi 20 anni abbiamo lavorato con successo ad oltre 750 progetti di internazionalizzazione.

Cosa possiamo fare per far crescere la tua azienda? Clicca qui sotto e compila il form per scoprirlo: ti contatteremo per studiare insieme la migliore soluzione:

Se vuoi approfondire il contenuto di questo articolo