CIO’ CHE FACCIAMO, LO RACCONTIAMO

Magazine

Il Governo indiano riduce le aliquote fiscali per le aziende presenti in India

La nuova importante misura implementata da New Delhi ha l'obiettivo di attrarre aziende ed investimenti esteri nel Subcontinente

Lo scorso 20 settembre, il Ministro delle Finanze indiano, Nirmala Sitharaman, ha annunciato l’introduzione di una nuova importante misura per rendere il Subcontinente sempre più aperto al business internazionale: la misura prevede infatti il taglio del 10% alle imposte sui redditi d’impresa per tutte le aziende registrate in India (incluse le filiali straniere).

La nuova disposizione, in vigore dal primo aprile 2019 (ha effetto retroattivo), ha l’obiettivo di  far crescere ed attrarre maggiori investimenti in India, creando nuovi posti di lavoro.

Questi i punti chiave della normativa : 

  • Società di diritto indiano che non godono di alcuna esenzione fiscale e che sono state costituite pre Ottobre 2019: l’imposta effettiva sul reddito d’impresa sarà del 25.17%. Inoltre, per queste aziende non sarà richiesto il pagamento della MAT  (Minimum Alternative Tax);
  • Società di diritto indiano (manifatturiere che hanno iniziato la produzione entro il 31.03.2019) costituite post 01.10.2019:  l’aliquota fiscale è del 17.01%, a meno che non vengano richieste precise esenzioni. Anche in questo caso non vi sono obblighi relativi al pagamento della MAT;
  • Aziende che vogliono pagare le imposte sul reddito seguendo le vecchie aliquote: la tassazione e la MAT saranno calcolati sulla base degli scaglioni imposti (fatturato e reddito di impresa) 

Octagona è presente in India da 17 anni attraverso le proprie sedi di New Delhi, Pune e Bangalore in cui opera il team locale. Se vuoi scoprire come fare business in India e per ulteriori informazioni sul mercato indiano contattaci al numero telefonico 059.9770184 o invia una mail all’indirizzo octagona@octagona.com: riceverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Se vuoi approfondire il contenuto di questo articolo